Solitamente il mese di luglio rappresenta circa il 12% dei flussi turistici annuali; nel 2017 il mese di metà estate si conferma dai dati ufficiali, sia in termini di presenze che di arrivi, il migliore degli ultimi 10 anni con oltre 570.000 turisti (+5% rispetto al 2016), consolidando il trend in crescita della nostra regione attivato qualche anno fa e verificato anche a giugno 2017 con +19% di turisti in Valle d’Aosta rispetto all’anno precedente. Ulteriore elemento positivo è lo stabilizzarsi della permanenza media a luglio, mentre negli altri mesi del 2017 è in calo.

presenze valle d aosta luglio 2017

Le 3 principali regioni di provenienza italiane rimangono sempre Lombardia, Piemonte e Liguria ed è stabile anche la percentuale di stranieri (intorno al 30%) che soggiornano in regione. Di seguito la ripartizione delle principali presenze straniere in ordine decrescente rispetto alle presenze (in totale 168.902 stranieri a luglio in Valle d’Aosta).

presenze straniere in Valle d'Aosta nel luglio 2017
presenze comprensori monte bianco valle d aosta luglio 2017

Delle oltre 570mila presenze, la distribuzione dei turisti sul territorio valdostano è caratterizzata, a luglio 2017, da circa 160.000 turisti (28% del totale) nel comprensorio del Monte Bianco e a seguire Gran Paradiso (19%) e Monte Rosa (18%). Il comprensorio con una permanenza media maggiore è il Monte Cervino con circa 3,5 notti di soggiorno medio. Ad ogni modo la crescita rispetto al passato riguarda quasi tutti i comprensori turistici (punte di +13% nel Monte Cervino), faticano un po’ la Valle Centrale e la zona di Aosta con una leggera flessione dovuta anche alla chiusura di alcune strutture ricettive e dunque meno giornale letto a disposizione.

tasso occupazione alberghi valle d aosta luglio 2017

Incrociando l’offerta con la domanda turistica della Valle d’Aosta, possiamo conoscere il tasso di occupazione netta che a luglio 2017 si attesta intorno al 40% (+3% rispetto al 2016), con il comprensorio del Monte Bianco che risulta il più performante, mentre la Plaine a livello di occupazione si attesta intorno al 30%.

Conclusioni

In poche righe non possiamo essere esaustivi e dare una fotografica completa della situazione del turismo ma crediamo fortemente che i dati possano aiutare a migliorare l’offerta e ad indirizzare le scelte imprenditoriali degli operatori di questo importante settore. Disponiamo di molti dati sui flussi delle aziende turistiche, statistiche sugli operatori del ricettivo, studi sulle caratteristiche dei turisti e molte altre analisi in campo turistico-ricettivo.

Grazie alla conoscenza di questi dati, TurismOK è in grado di offrire una consulenza efficace alle strutture ricettive ed alle destinazioni turistiche. Per informazioni specifiche non esitate a contattarci…