L’analisi proposta costituisce parte dello studio di analisi dei mercati di provenienza dei turisti che frequentano e soggiornano in Valle d’Aosta, realizzato da TurismOK su incarico dell’Assessorato al turismo, sport, commercio, agricoltura e beni culturali – Regione Autonoma Valle d’Aosta.

Nel 2018, la Svizzera rappresenta il quinto mercato in Valle d’Aosta con oltre 100.000 presenze. Dal 2012 si è assistito ad un forte incremento sia degli arrivi che delle presenze (più che raddoppiate). Tuttavia, la permanenza media è bassa (sotto le 2 notti) anche se è leggermente cresciuta nel tempo, a differenza della maggior parte dei mercati analizzati.

Nell’esaminare la ripartizione delle presenze mensili del mercato svizzero è possibile notare che la distribuzione è piuttosto costante nel corso dell’anno; l’unico mese che registra un basso afflusso è quello di novembre (2,6% del totale). Nel passare, poi, ad una suddivisione stagionale emerge il peso consistente delle mezze stagioni con un valore percentuale mediamente più alto rispetto ad altri Paesi che supera il 20%, come emerge nel grafico sotto riportato.

mercato turistico svizzero in valle d'aosta

Questi dati confermano l’interesse di questo mercato non solo verso l’estate ma anche verso la bassa stagione in quanto tra i prodotti preferiti e maggiormente richiesti vi sono wellness, enogastronomia e cultura.

Il suddetto mercato si distingue dagli altri anche nella scelta dei comprensori in cui soggiornare; Aosta e dintorni è quello scelto dal 30% circa degli svizzeri, seguito da Monte Bianco e Gran Paradiso. In particolare, tra le località predilette vi sono Aosta, il capoluogo regionale, (17%), Courmayeur (11%) e Cogne (11%).

mercato turistico svizzero in valle d'aosta

Gli ospiti svizzeri hanno una capacità di spesa medio-alta e soggiornano, nei ¾ dei casi, in strutture alberghiere, soprattutto in hotel di fascia medio-alta. Inoltre, dall’analisi delle presenze per tipologia emerge anche un particolare interesse per gli affittacamere/chambres d’hotes.

Analisi interne dell’Osservatorio turistico della Valle d’Aosta realizzate sulle prenotazioni che vengono fatte in modo intermediato fanno emergere che la tariffa media giornaliera per i turisti svizzeri si attesta intorno a 109,00 €, che la finestra di prenotazione è, mediamente, di 27 giorni mentre la media di percentuale di cancellazione si aggira intorno al 26%. Analizzando, poi, le performance dei differenti strumenti online utilizzati per la promozione è possibile notare un interesse maggiore per la Valle d’Aosta da parte dei residenti a Ginevra (25,8%), Vado (24,1%) e Zurigo (17,2%).