L’analisi proposta costituisce parte dello studio di analisi dei mercati di provenienza dei turisti che frequentano e soggiornano in Valle d’Aosta, realizzato da TurismOK su incarico dell’Assessorato al turismo, sport, commercio, agricoltura e beni culturali – Regione Autonoma Valle d’Aosta.

Il Regno Unito rappresenta il primo mercato straniero in Valle d’Aosta, con circa 380.000 presenze registrate nel corso del 2018 e un peso del 10% rispetto al totale regionale. Come si evince dal grafico sotto riportato, negli ultimi anni si è assistito ad una crescita sia degli arrivi che delle presenze, rispettivamente del 26% e 30% mentre la permanenza media si è assestata intorno alle 5 notti.

mercato turistico inglese in valle d'aosta

Tra i prodotti turistici maggiormente richiesti e prediletti dal mercato inglese emergono quelli legati alla pratica dello sci (freeride, heliski, …) per la stagione invernale mentre all’outdoor e al bike per l’estate.

Gli ospiti inglesi si distribuiscono principalmente nei comprensori del Monte Bianco, Monte Cervino e Aosta e dintorni ma in particolare su 3 località valdostane, Cervinia, Courmayeur e La Thuile, che da sole, accolgono oltre la metà dei turisti.

mercato turistico inglese in valle d'aosta

La stagione invernale, seppure abbia registrato un leggero calo negli ultimi anni, incide indicativamente per il 74% del totale. Analizzando poi la distribuzione mensile è possibile indicare febbraio quale mese di riferimento per questo periodo. Emerge poi un crescente interesse anche per l’estate e per le “mezze stagioni”.

Il mercato inglese è intermediato, soprattutto per l’inverno, e soggiorna prevalentemente nelle strutture alberghiere (l’81% negli hotel) con una forte concentrazione nelle categorie di fascia media (3 stelle).

Da una ricerca interna dell’Osservatorio turistico della Valle d’Aosta effettuata sulle prenotazioni che arrivano in modo intermediato emerge che la tariffa media giornaliera per i turisti inglesi si attesta intorno ai 105,00 € e che la finestra di prenotazione è, mediamente, di 60 giorni. Analizzando, poi, le performance dei differenti strumenti online utilizzati per la promozione è possibile notare un interesse maggiore per la Valle d’Aosta da parte dei residenti nella regione England rispetto a quelli delle altre. Oltre a ciò, questo target cerca informazioni rispetto a “dove dormire” e ai trasfer dagli aeroporti.