L’analisi proposta costituisce parte dello studio di analisi dei mercati di provenienza dei turisti che frequentano e soggiornano in Valle d’Aosta, realizzato da TurismOK su incarico dell’Assessorato al turismo, sport, commercio, agricoltura e beni culturali – Regione Autonoma Valle d’Aosta.

La Polonia rappresenta il nono mercato straniero per la Valle d’Aosta, con oltre 50.000 presenze annue che corrispondono all’1,4% del totale regionale; negli ultimi 6 anni i flussi turistici dei polacchi sono cresciuti del 45%. La permanenza media si attesta intorno a 4,8 notti ed è rimasta piuttosto costante negli ultimi anni, seppur in calo rispetto al 2012 (5,1 notti).

Come si evince dal grafico sotto riportato, il mercato esaminato predilige la stagione invernale (80% delle presenze polacche) rispetto al resto dell’anno ed in particolare i mesi di marzo (28,5%) e febbraio (22,5%).

mercato turistico polacco in valle d'aosta

Tuttavia, nonostante il peso consistente dell’inverno, non sono i comprensori sciistici ad ospitare la maggior parte dei turisti polacchi, bensì quello della Valle Centrale; si tratta di una particolarità che caratterizza questo mercato e lo differenzia dagli altri. La prima località scelta dai turisti polacchi è Chatillon (circa 7.500 presenze, il 15%) seguita da La Thuile (12%) e Saint-Vincent (11%).

Passando all’esame delle presenze per tipologia è possibile notare che oltre l’80% dei turisti polacchi sceglie strutture alberghiere di fascia media (alberghi e RTA). Una parte minoritaria opta per soluzioni in appartamento CAV (4%) mentre la parte restante è polverizzata nelle altre strutture.

mercato turistico polacco in valle d'aosta

Il target di mercato polacco con un peso maggiore è quello dei giovani, degli studenti che dispongono di un potere di mercato limitato e i prodotti preferiti possono essere identificati con montagna, arte e sport.

Da una ricerca interna dell’Osservatorio turistico della Valle d’Aosta effettuata sulle prenotazioni che arrivano in modo intermediato emerge che la tariffa media giornaliera per i turisti polacchi si attesta intorno a 96,40 € e che la finestra di prenotazione è, mediamente, di 50,5 giorni. Analizzando, poi, le performance dei differenti strumenti online utilizzati per la promozione è possibile notare un interesse maggiore per la Valle d’Aosta da parte dei residenti nella regione Masovian Voivodeship, quella dove si trova la capitale Varsavia (40% circa).