L’analisi proposta costituisce parte dello studio di analisi dei mercati di provenienza dei turisti che frequentano e soggiornano in Valle d’Aosta, realizzato da TurismOK su incarico dell’Assessorato al turismo, sport, commercio, agricoltura e beni culturali – Regione Autonoma Valle d’Aosta.

I Paesi Bassi sono il settimo mercato in Valle d’Aosta con oltre 70.000 presenze annue, pari al 2% del totale regionale. Rispetto al 2012 le presenze registrate sono state in costante aumento (+20%), ad eccezione del 2018, anno condizionato dall’andamento negativo estivo del turismo. La permanenza media, dopo un lieve calo, è leggermente risalita ed è, comunque, più alta della media (3,6 notti).

Gli ospiti olandesi scelgono la Valle d’Aosta principalmente nei mesi di luglio e agosto che, da soli, costituiscono oltre il 50% delle presenze totali. Per quanto concerne, invece, gli altri mesi dell’anno questo mercato presenta una ripartizione più debole rispetto al trend medio regionale.

mercato turistico olandese in valle d'aosta

Come si evince dal grafico sopra riportato, sebbene i turisti olandesi siano principalmente orientati verso l’estate, nel corso degli ultimi anni si è assistito ad un calo di interesse per questa stagione a fronte di un aumento dell’inverno.

mercato turistico olandese in valle d'aosta

La particolarità di questo mercato è che sceglie, prioritariamente, un comprensorio che non è mai al primo posto per gli altri mercati analizzati, ovvero quello del Gran San Bernardo, con valori che corrispondono al 22% del totale. Proprio per questa ragione, il comune di Valpelline risulta la prima destinazione scelta dagli olandesi (12%) e, a poca distanza, Bionaz (5%)

Passando poi all’esame delle differenti tipologie di strutture ricettive scelte dal mercato olandese emerge un dato che caratterizza ulteriormente questo mercato; infatti, i campeggi costituiscono la prima scelta (45%), seguiti dagli alberghi di fascia medio-alta.

La distribuzione per comprensorio e le preferenze di strutture ricettive forniscono un’indicazione dei prodotti turistici preferiti e richiesti capaci di combinare enogastronomia, sport, cultura, ecosostenibilità ed eventi.

Da una ricerca interna dell’Osservatorio turistico della Valle d’Aosta effettuata sulle prenotazioni che arrivano in modo intermediato emerge che la tariffa media giornaliera per i turisti olandesi si attesta intorno ai 107,00 € e che la finestra di prenotazione è, mediamente, di 54 giorni. Oltre a ciò, questo mercato ha una media di percentuale di cancellazione piuttosto bassa, intorno al 25%. Analizzando, poi, le performance dei differenti strumenti online utilizzati per la promozione è possibile notare un interesse e una maggiore ricerca di informazioni sulla Valle d’Aosta da parte dei residenti nel nord e nel sud dell’Olanda (60%).